Prosegue ad ottobre la programmazione dell’Istanbul Cafè di Squinzano (Le), uno dei più longevi e apprezzati live club del Salento, che anche quest’anno proporrà serate tra rock e reggae, metal e ska, dub ed elettronica, live e dj set.

Venerdì 28 ottobre il palco dell’Istanbul cafè ospiterà Mombu, il nuovo progetto musicale di Luca T. Mai, sassofonista degli Zu e Antonio Zitarelli batterista dei Neo. In apertura spazio agli Uro, in chiusura selezioni musicali a cura di dj Serpentine.

Dopo la collaborazione nel progetto udus uca T. Mai e Antonio Zitarelli decidono di ridurre all’osso l’organico per cimentarsi in un progetto che vuole trattare soluzioni musicali di matrice africana e mescolarle con la violenza sonora cara ad entrambe. il risultato è una musica grassa torrentuosa con ritmiche magiche -ipnotiche , barriti da rituale voodoo ed uscite di rigore africano (ostinati- unisoni) il tutto con una chiave di lettura prettamente dettata dall’esperienza musicale di entrambi.

Uro nasce dagli effetti mortali causati da un habitat vuoto e per tale motivo non ha parole. Clonato per destrutturare la forma canzone vomita free-post-rock.

Sabato 29 ottobre si balla al ritmo del rock con il dj set e le selezioni video di Ballarock. Una serata fatta apposta per scatenarsi e ballare a suon di rock, dagli anni 60 ad oggi. Dai Beatles ai Rolling Stones, dai Cure ai Depeche Mode, dai Subsonica ai Bluvertigo, dai Blur agli Strokes, dai Red Hot Chili Peppers ai Queens of The Stone Age, dai Nirvana ai System of a Down, dai Metallica agli Slipknot e tanti tanti altri.

Lunedì 31 ottobre si trasforma in un locale da paura per la notte più spaventosa dell’anno: Halloween, con l’ormai classica Metal night. Quali sonorità si adattano meglio alla notte delle streghe se non quelle delle chitarre tirate e delle voci profonde del death e del trash metal?

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 6 =