Una gara che i salentini hanno sempre dimostrato di poter conquistare ma che non sono mai riusciti a chiudere lasciando ai padroni di casa la possibilità di invertire l’inerzia in qualsiasi momento. Parliamo di una vittoria meritata ma che avrebbe potuto assumere dimensioni e contorni diversi.

Partono subito forte  Serroni(20) e compagni piazzando un 8-0 che lascia presagire una tranquilla serata in terra barese.
I padroni di casa però ritrovano subito il bandolo della matassa e con un Cecchetti (20) particolarmente ispirato e con Lombardi (17) che colpisce dall’arco e da sotto il tabellone si riportano a contatto  e chiudono proprio sul fil di sirena con una realizzazione di Corvino (25) che porta il punteggio a favore dei bianco azzurri sul 19 a 18.
Il secondo periodo scivola via sulla stessa falsariga del primo. Durini (,) debilitato non riesce a dare il suo contributo, Rotolo (13), fra i migliori della serata,  piazza due tiri dalla linea dei sogni e  rimedia un fallo antisportivo, Serroni(20)  si segnala con buoni movimenti e piazza una conclusione dalla media e una da fuori. Paiano (6) e Errico (2) fanno quello che possono nell’aria pitturata.
Poca cosa, comunque rispetto al potenziale di squadra, e il Molfetta approfitta della staticità degli ospiti per far scaldare i motori a Valerio Corvino che si segnala insieme a Campi(7) per dinamismo e voglia, mantenendo la propria squadra e alimentando ottime prospettive finali. 17 a 15 il parzialino e al riposo lungo il tabellone recita 36 a 33 per i padroni di casa.
Coach Lezzi, nello spogliatoio, richiama all’ordine i suoi che ritornano sul parquet con motivazioni che sembrano diverse.
Provenzano(26),  autore di soli 7 punti nel primo tempo, comincia ad esprimersi a livelli accettabili e vede ripetutamente la retina sia da fuori che da posizione piazzata mentre Manca(6) si segnala per la determinazione e la grinta difensiva. Antonio Chirico (10), ancora lontano dalla sua migliore forma, svolge bene il compito assegnato. I salentini cominciano così a racimolare un discreto margine che raggiunge quasi la doppia cifra al 25’ sul 40 a 49 ma che gestiscono con approssimazione concludendo il periodo sul 54 a 58. Il solito canestro subito a fil di sirena e con il parziale a favore di 18 a 25
I salentini, sono apparsi poco brillanti non riuscendo ad imporre i propri ritmi alla gara  e lasciando agli ospiti la possibilità di rientrare in qualsiasi momento. Tante le possibilità offerte ai bianco azzurri di coach Gesmundo per colpire dalla linea dei sogni.
Ne sono dimostrazione i 37 tentativi totali con le 11 realizzazioni valide.
Gli ultimi dieci minuti narrano di un Molfetta che, vista la situazione, prova a far sua la gara con Corvino e Cecchetti che fanno la voce grossa dalla distanza e con Lombardo che sfrutta tutta la sua fisicità sotto canestro.
Di Lauro e compagni riescono addirittura a mettere il naso avanti tra il 34° e il 36° minuto (69-67) ma, alla fine,  Serroni, Provenzano e Rotolo concretizzano meglio le loro azioni e con maggiore cinicità, Manca e Chirico risultano determinanti nelle chiusure difensive nel recupero di palloni e nei rimbalzi, Paiano ed Errico contribuiscono alla causa e, sia pure senza infamia e senza lode, il Monteroni conquista la posta in palio.
Finisce 79 a 83 per i viaggianti.
Una squadra sicuramente che non si è espressa al meglio e che non ha sfruttato le doti fisiche e atletiche di cui dispone subendo oltremodo l’attacco alla zona da parte di tiratori esperti  di cui gli avversari disponevano.
Tutto è bene quel che finisce bene!
Domenica si ospiterà il Salerno e si auspica una giornata di sport e sano divertimento. Appuntamento al Pala Quarta Lauretti.
Salto a due ore 18:00

Virtus Pallacanestro Molfetta 79
Corvino 25, Sancilio n.e., De Gennaro, Di Lauro 4, Campi 7, Lombardo 17, Bei 6, Binetti n.e., Cecchetti 20. Allenatore G. Gesmundo          

Quarta Caffè MD Discount N.P. Monteroni 83
Rotolo 13, Paiano 6, Provenzano 26,  Manca 6, Durini, Leucci n.e, Spada n.e, Errico V. 2, Serroni 20, Chirico 10. Allenatore A. Lezzi

Arbitri : Ozzella Roberto di Napoli e Fimiani Luca di Monteforte Irpino (AV)
Parziali          19-18; 17-15; 18-25; 25-25.
Progressivi    19-18; 36-33; 54-58; 79-83
Liberi Monteroni 23/28               Liberi Molfetta  16/16
Da due Monteroni18/36             Da Due Molfetta 15/26          
Da tre Monteroni 8/24                Da Tre Molfetta  11/37

Falli Commessi NPM 21
Falli Subiti        NPM 25
Usciti per 5 Falli : Paiano e Manca  
Dopo il turno di riposo, i gialloblù salentini ritornano a vincere e lo fanno espugnando il Pala Poli di Molfetta con un 79 a 83 che lascia qualche perplessità.