In seguito alle indagini concluse dai carabinieri della Stazione di Nardò, sono scattate due denunce in stato di libertà, per due giovani rispettivamente di 39 e 34 anni entrambi romani, perché ritenuti responsabili di furto aggravato in abitazione in concorso.

Secondo i carabinieri, infatti, i due giovani sono ritenuti responsabili di un furto avvenuto presso un ‘abitazione di Santa Maria al Bagno in data 04 agosto. In quella circostanza i malviventi dopo essere penetrati all’interno dell’abitazione si sono impossessati di monili in oro ed altro per un ammontare di € 15.000 circa.