Riprende alle 9.30 di questa mattina a Taranto l’udienza preliminare per il processo sul delitto di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana (Taranto) uccisa il 26 agosto del 2010. Davanti al gup Pompeo Carriere comparirà Cosima Serrano per rilasciare dichiarazioni spontanee.

La donna è accusata insieme alla figlia Sabrina Misseri di concorso in omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione del cadavere, in relazione al delitto della quindicenne. Era stata lei stessa, attraverso il suo legale, a chiedere di poter parlare. La richiesta era stata avanzata nell’udienza preliminare di giovedì scorso che, dopo la lunga requisitoria del pm Mariano Buccoliero, era stata rinviata a questa mattina. Il gup aveva accolto la richiesta. Cosima Serrano non parla davanti al giudice dal 29 maggio scorso, ovvero dall’interrogatorio di garanzia dopo l’arresto di tre giorni prima. Ma, in quella occasione, la donna si avvalse della facoltà di non rispondere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 2 =