Un’interrogazione urgente al ministro dell’Interno Roberto Maroni e al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in merito ad alcuni retroscena sull’organizzazione dei black bloc apparsi oggi sulla stampa, ed in particolare su Repubblica e sul Corriere della Sera.

A presentarla la senatrice e presidente di Io Sud, Adriana Poli Bortone, che chiede se non sia il caso ”di interpellare il governo greco per sapere se era a conoscenza di alcuni ‘corsi di preparazione e addestramento’ tenuti periodicamente dai black bloc proprio in Grecia, come afferma uno di loro in un’intervista a Repubblica”. Nell’interrogazione si chiede anche di sapere ”se ci sia stata una carenza delle informazioni degli apparati preposti alla prevenzione e al controllo dell’ordine pubblico, in merito alla preparazione e alla messa in atto dei comportamenti violenti, quali azioni concrete i nostri apparati di sicurezza intendono mettere in campo per scongiurare il ripetersi di simili episodi, quali iniziative si stanno mettendo in atto per analizzare ed estirpare il fenomeno della rivitalizzazione dell’area anarco-insurrezionalista o di altre aree dell’estremismo italiano e non solo, e se infine il Governo non ritenga di dover sollevare presso le istituzioni europee il tema della lotta al terrorismo per definire azioni comuni”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 1 =