Una tartaruga purtroppo ormai morta è stata trovata dai tecnici di Arif sulla spiaggia di Casalabate. Il rinvenimento è avvenuto nei giorni scorsi, la mattina successiva ad una mareggiata notturna, durante alcuni sopralluoghi che periti e geologi dell’agenzia

stavano svolgendo al fine di misurare e monitorare quel tratto di costa adriatica. L’esemplare era lungo circa un metro e la mareggiata era stata evidentemente tanto forte da spiaggiare la tartaruga  al piede duna, all’altezza del camping Torre Rinalda. L’animale, come si vede nelle foto, era stato inanellato dal centro di Napoli, dove arrivano esemplari recuperati e salvati da ogni parte d’Italia, e i cui operatori molto spesso li liberano poi nelle acque campane.
Come previsto dalla legge, i tecnici di Arif hanno allertato la Capitaneria di Porto e il Centro Accoglienza Fauna esotica di Calimera, che hanno poi, ciascuno per le proprie competenze, provveduto alla rimozione della carcassa.