Foto Andrea StellaSi è aperta questa mattina a Lecce la convention del Terzo polo dedicata al tema ‘Riparte il Sud, cresce l’Italia’ che rappresenta la prima iniziativa tematica di rilievo nazionale del Terzo polo formato da Udc, Fli, Api e Movimento per le autonomie.

I rispettivi leader, Pier Ferdinando Casini, Gianfranco Fini, Francesco Rutelli e Raffaele Lombardo sono in platea al Teatro Politeama Greco di Lecce e stanno seguendo i lavori in attesa di prendere la parola attorno alle 15.30. Sono presenti, fra gli altri, anche gli stati maggiori di Udc e Fli: Rocco Buttiglione, Lorenzo Cesa, Giampiero D’Alia per i centristi, mentre il leader futurista si trova con il vicepresidente del partito Italo Bocchino e il coordinatore nazionale Roberto Menia.
“Non vogliamo fare l’ago della bilancia per determinare il successo degli uni o degli altri, speriamo di governare il Paese da questa posizione nuova, vogliamo fare una proposta credibile , una grande forza che si ritrovi attorno al nuovo polo affinche’ siano gli altri ad aggregarsi a noi”. Lo ha affermato Raffaele Lombardo (Mpa) “Mi auguro che si possa realizzare una fase nuova con un nuovo governo, che possa promuovere la riforma elettorale, – ha aggiunto- piuttosto che con nuove elezioni”. Lombardo ha escluso intese con Berlusconi, “per quanto ci riguarda e’ da escludere – ha risposto alle domande dei giornalisti – ma e’ ovvio che ci raccorderemo con gli altri partner, ascolteremo l’indicazione di tutti e quattro i fondatori del Terzo Polo”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + dieci =