L’edizione 2011 di TI RACCONTO A CAPO, il progetto artistico-culturale che ha visto l’organizzazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e Associazionismo del Comune di Corsano, della Pro Loco di Corsano e dello Studio KOREMA, con il coordinamento degli ideatori Carlo Ciardo e Luciano De Francesco, ha lasciato il segno in termini di partecipazione, coinvolgimento, risonanza e resa artistica.

“L’edizione appena trascorsa – affermano Ciardo e De Francesco – ha visto ancora una volta una collaborazione e una partecipazione corale delle famiglie, dei residenti e dei turisti, i quali hanno colto appieno lo spirito del progetto e hanno apprezzato il lavoro degli attori. La Residenza Teatrale diretta da Ippolito Chiarello si è distinta, una volta di più, per un percorso artistico originale e significativo, tanto da riscuotere l’apprezzamento della critica specialistica, varcando realmente i confini regionali ed iniziando a divenire punto di riferimento per l’intero panorama teatrale e culturale. Alla luce dei questi risultati non possiamo che essere grati ad Ippolito Chiarello per la passione e la professionalità che contraddistinguono il suo operato e quello delle sue collaboratrici”.
“Tutto questo, però, – continuano gli ideatori – non sarebbe possibile se non potessimo contare sulla collaborazione di tanti ragazzi che ci aiutano con spontaneità e voglia di fare, se non avessimo l’opportunità di operare nello splendido contesto naturale del Capo di Leuca, se non ci fosse la collaborazione delle istituzioni, in primis il Comune di Corsano e la Provincia di Lecce, e se non incontrassimo la voglia di partecipazione, la sensibilità e l’istinto  all’accoglienza da parte della popolazione, che ringraziamo con il cuore.”
Queste caratteristiche, peraltro, sono state presenti anche nello stage teatrale amatoriale e nello spettacolo, diretti con dedizione ed attenzione da Donato Chiarello all’interno del suggestivo scenario suggestivo del bosco di Tiggiano.
“Per avere degli spunti utili a migliorarci – dichiarano Carlo Ciardo e Luciano De Francesco – e per evitare di fare affermazioni dal sapore autoreferenziale, nel corso della serata del 9 agosto, in contemporanea degli spettacoli teatrali diretti da Ippolito Chiarello, abbiamo distribuito dei questionari. Ebbene le risposte contenute negli oltre 340 moduli compilati state assolutamente esaltanti. Sotto il profilo della promozione culturale c’è da dire che il 30% degli spettatori ha conosciuto Corsano in quella serata e ciò è ancora più interessante se si pensa che l’11% del pubblico proveniva dall’estero e si trovava nel Salento in vacanza, il 18% da altra Regione e l’8% da altra provincia pugliese. Inoltre, sotto l’aspetto della resa artistica i giudizi sono stati lusinghieri, se si pensa che il 64% ha dato una valutazione “ottima” e il 36% ha fornito una valutazione “buona”, senza registrare nessuna negatività. Qualora questo non bastasse a dare conforto a questo progetto, alla domanda se “Ti racconto a Capo” fosse un veicolo di crescita culturale e promozione del territorio, ebbene il 96% ha risposto positivamente.”
“Anche se i questionati non ambiscono ad avere valenza scientifica – concludono i coordinatori – sono un segno tangibile che gli sforzi organizzativi stanno permettendo al Capo di Leuca di tracciare un percorso nuovo ed entusiasmante aperto al contributo di tutti. Ora mettiamo un punto sul passato e ricchi di questa esperienza già guardiamo al futuro, tant’è che stiamo approntando l’edizione 2012, ideando anche degli appuntamenti intermedi per il mese di Dicembre che a breve renderemo pubblici oltre a delle importanti novità organizzative affinchè il racconto possa sempre arricchirsi di nuove voci.”