I Finanzieri della Tenenza di Casarano, hanno concluso nella giornata di ieri una verifica fiscale nei confronti del titolare di un’azienda operante nel sud Salento, esercente l’attività di “produzione di prodotti di panetteria freschi” che, per l’anno d’imposta 2007, aveva “dimenticato”

di presentare la dichiarazione dei redditi diventando così per il Fisco il classico “evasore totale”.

I militari, dopo aver esaminato con capillare attenzione tutta la documentazione acquisita in sede di primo accesso ispettivo, nonché tutti i rapporti commerciali intrattenuti con i clienti non tralasciando di incrociare anche i dati relativi ai rapporti intercorsi con i fornitori ed integrando le risultanze così ottenute con il dato riferito all’effettiva attività svolta dal titolare della ditta in verifica, un 56enne della zona, sono riusciti a quantificare i ricavi nascosti al Fisco nell’anno d’imposta in cui non aveva presentato la dichiarazione, risultati pari a circa 610 mila euro, nonché a determinare un’imposta sul valore aggiunto, IVA dovuta e non versata nelle casse dell’Erario, per ulteriori 27 mila euro circa. I Finanzieri, inoltre, hanno accertato da parte del contribuente ispezionato, l’omesso versamento dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) per l’anno 2007, da calcolarsi sulla base imponibile (610 mila euro circa) sottratta al Fisco.

Come di consueto, il verbale redatto al termine della verifica è stato trasmesso all’Agenzia delle Entrate per le successive incombenze di competenza.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × uno =