“L’alta velocita’-capacita’ Napoli-Bari e’ finalmente tra le opere strategiche di primaria importanza, che la Ue si e’ impegnata a finanziare attraverso il fondo di 50 miliardi per le infrastrutture. Investimenti che saranno fondamentali per rafforzare i collegamenti tra Europa e Sud Italia

con evidenti benefici sull’occupazione e sul rilancio dell’economia del nostro Paese”. Cosi’ il senatore Cosimo Gallo, componente della commissione Lavori pubblici e trasporti, che aggiunge: “Grazie all’impegno del governo Berlusconi e del ministro Fitto, che con il Piano per il Sud hanno previsto anche la velocizzazione dei collegamenti di Taranto e Lecce con Bari, avremo in Puglia una rete ad alta velocita’ collegata con i mercati europei. Esprimo percio’ soddisfazione in quanto la decisione dell’Ue va nella direzione indicata ed auspicata a piu’ riprese dalla nostra commissione”.