Al termine della stagione estiva, la Compagnia di Gallipoli stila il bilancio dei risultati conseguiti nel contrasto alle truffe on-line aventi ad oggetto la locazione fittizia di case-vacanza in danno di ignari turisti.

Nell’agosto scorso, due turisti, residenti nel bresciano e nel casertano, si sono pre-sentati presso la Compagnia della Guardia di Finanza di Gallipoli per denunciare l’ennesima truffa sugli affitti on-line delle abitazioni fantasma.
In particolare, il turista bresciano ha affermato di aver risposto nel mese di giugno 2011 ad un annuncio pubblicato su un noto sito di inserzioni pubblicitarie, di una ca-sa-vacanza al mare presso Baia Verde (Gallipoli), in affitto per 1.300 euro per il pe-riodo dal 10 al 20 agosto. Dopo aver sottoscritto un falso contratto di locazione pre-disposto e speditogli via e-mail dal fantomatico locatore, ha provveduto a versare un anticipo sull’affitto pari a 500 euro.
Giunto con la sua famiglia nella città ionica, il malcapitato turista si è immediatamen-te reso conto di essere stato raggirato e truffato dall’ormai irreperibile locatore, non riuscendo a rintracciare l’appartamento che avrebbe dovuto occupare, in quanto ri-sultato inesistente.
Per quanto riguarda invece il turista casertano, il malcapitato ha affermato di aver ri-sposto nel mese di luglio ad un annuncio su un’ altro sito di inserzioni pubblicitarie, riguardante la locazione di un appartamento sito nel centro storico di Gallipoli, per il periodo dal 13 al 20 agosto, ad un canone di 650 euro.
Il truffato, a titolo di caparra, aveva provveduto ad effettuare una ricarica di 325 euro sulla carta Postepay di proprietà del truffatore, così come preventivamente pattuito.
Una volta arrivato nella città jonica per trascorrere le vacanze estive con alcuni ami-ci, notava che la casa in affitto non era altro che un prefabbricato non abitabile ed ancora in fase di costruzione.
Tempestive ed accurate investigazioni svolte dalla Guardia di Finanza di Gallipoli hanno consentito di individuare gli autori delle truffe, un 49enne di Foggia e un 25enne di Cerignola, già noti alle forze di polizia, i quali sono stati segnalati alla Pro-cura della Repubblica di Lecce.

loading...

1 COMMENTO

  1. Purtroppo anche io è la mia famiglia siamo stati truffati da questi fantomatici proprietari di case. Noi avevamo trovato una villetta a Gallipoli per 6 persone 4 adulti e 2 bambini tramite subito.it e purtroppo dopo aver lasciato una caparra di 500€ , la settimana prima di partire abbiamo perso ogni traccia del sig. se così si può chiamare, ho chiamato i carabinieri di Gallipoli e purtroppo mi hanno confermato la truffa 2 giorni prima di partire. Ho avuto la fortuna di conoscere ragazzi di Lecce che con il loro aiuto abbiamo trovato ad Otranto. Posso solo dire che non conosco la provenienza di questa persona che ci ha truffato , ma posso solo dire che voi pugliesi siete riusciti nelle due settimane che ho passato ad Otranto a farmi dimenticare il tutto. Sono contento di aver passato le vacanze nel Salento molto bello, e non è detto che ci torno.grazie

LASCIA UN COMMENTO

due × cinque =