Stava lavorando in un cantiere di Otranto, in un immobile in costruzione, quando all’improvviso, e per cause ancora in corso di accertamento, ha perso l’equilibrio ed è precipitato al suolo sbattendo la testa. Ora sono gravi le condizioni di un operaio di 64 anni di Nardò, Antonio Tarantino, ricoverato nel nosocomio

di Scorrano, in prognosi riservata. L’uomo è stato soccorso prima dai suoi compagni di lavoro e poi dai sanitari del 118. Sul posto sono subito intervenuti gli agenti del locale commissariato di Polizia e il personale della medicina del lavoro per gli accertamenti del caso. Il cantiere edile è stato posto sotto sequestro.

 

Maggiori dettagli nelle prossime ore

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici + 14 =