”Io non ho mai posto veti su moderati e centristi ma non voglio neanche che li mettano su di me”. Così il leader di Sel Nichi Vendola, nel suo intervento alla manifestazione di piazza Navona, esclude preclusioni del suo partito verso l’Udc pur convinto che la strada sia il nuovo Ulivo.

”Ringrazio Parisi e Di Pietro – sostiene Vendola – per essere venuti qui e per le parole che hanno detto. L’unita’ tra di noi e’ la precondizione per far respirare il Paese. E il nuovo Ulivo non e’ Pd-Idv-Sel chiusi in una stanza a fare l’agenda ma tenere aperto il cantiere dell’alternativa e il cuore di un programma di alternativa non puo’ che essere la giustizia sociale a partire dalla patrimoniale, dalla tassazione delle rendite finanziarie e da una crescita sostenibile.