Foto Roby NaifLa giunta provinciale odierna, presieduta da Antonio Gabellone, ha dato il via libera a due interventi che miglioreranno la fruibilità di strutture di grande rilievo per il territorio salentino.

In particolare, è stato approvato il progetto preliminare dei lavori di completamento dell’adeguamento del Museo provinciale “Castromediano” (spazi esterni).

L’intervento, previsto nel Programma triennale dei Lavori Pubblici 2011-2013, permetterà, con un impegno di spesa di 750mila euro, lavori di sistemazione e di arredo esterno. Nello specifico, per la recinzione saranno demolite e rimosse le balaustre in pietra leccese, realizzate durante l’ultimo conflitto mondiale a sostituzione delle ringhiere in ferro originali, che in parte sono ancora oggi esistenti sull’ingresso principale di viale Gallipoli (cancello e ringhiere laterali). Il muro di cinta sarà sottoposto ad una revisione generale, consistente nella sostituzione dei conci in pietra leccese e sul muro di cinta verrà riproposta la ringhiera in ferro battuto originale analoga a quella esistente su viale Gallipoli.

Inoltre, dalla parte dell’ingresso principale (viale Gallipoli), previste la rimozione del marciapiede, indispensabile per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per far defluire meglio le acque piovane, e la realizzazione di un basolato in pietra calcarea dura ed un allargamento delle aiuole per dare maggiore profondità al verde e alle facciate. Le opere di arredo a completamento della sistemazione esterna riguarderanno la posa in opera di panchine, lampioni e dissuasori in ghisa, da collocare sullo spazio antistante l’ingresso principale, al fine di interdire alle vetture il transito e il parcheggio.

Nella stessa tornata è stato approvato anche il progetto preliminare dei lavori di completamento del restauro del primo piano di Villa Mellone a Lecce.
L’intervento sull’immobile permetterà, con un impegno di spesa di 500mila euro, il recupero dei dipinti murari rimasti nascosti al primo piano, e che si intravedono in alcuni punti delle pareti grazie al distacco naturale degli strati di copertura. Un altro intervento riguarderà, inoltre, la manutenzione delle pavimentazioni solari di copertura dei due piani, per garantire l’impermeabilizzazione dei locali sottostanti.

“Con questi interventi proseguiamo i lavori già eseguiti presso due immobili di grande valore e rilevanza per il territorio salentino, per una migliore e più ampia fruibilità degli stessi, con l’obiettivo dell’attenzione costante al patrimonio e alle proprietà dell’Ente”, dichiara l’assessore alla Gestione e valorizzazione del Patrimonio Pasquale Gaetani. 

Infine, relativamente al settore dell’edilizia stradale, è stato approvato il progetto definitivo dei lavori di messa in sicurezza dell’intersezione tra la Trepuzzi-Campi e la zona industriale di Campi Salentina. Nello specifico, con una spesa di 226mila euro, sarà realizzata una rotatoria all’uscita di Campi, in corrispondenza di una “strozzatura” molto pericolosa della strada che si innesta con la zona industriale del paese.

“Dopo aver riaperto al traffico nel luglio scorso la strada provinciale Campi-Trepuzzi, arteria stretta e pericolosa, ed averla allargata e messa in sicurezza, continuiamo a dar seguito ai lavori su questa strada. L’ intervento di sistemazione, che ha raccolto gli  inviti degli  amministratori locali, è un ulteriore segno che, nonostante la carenza di risorse, cerchiamo di intervenire dove possibile: i lavori miglioreranno e renderanno più sicuro il collegamento dalla Lecce-Campi alla strada statale 17 ter”, dichiara l’assessore provinciale alle Strade Massimo Como.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.