Una 35enne sarebbe stata violentata per due volte da un 20enne. Gli episodi sarebbero avvenuti in due occasioni, a luglio e a settembre scorso, su un treno fra Casarano e Gallipoli, mentre la donna si recava al lavoro.

Stando al racconto ai carabinieri, la donna, per ben due volte, sarebbe stata costretta a un rapporto orale in un vagone vuoto. Al momento i sospetti sono ricaduti su un 20enne salentino. Gli inquirenti, inoltre, non escludono che si tratti di uno stupratore seriale.

Maggiori dettagli nelle prossime ore