Il Club Scherma Lecce archivia anche la Prima Prova Nazionale di Spada Giovani, di scena lo scorso weekend a La Spezia e manifestazione riservata agli atleti Under 20. Nella specialità Spada Maschile (259 partecipanti), il salentino Marco Marra ha chiuso la gara al 61esimo posto (al cospetto di 259 partecipanti).

Dopo un inizio sottotono – caratterizzato durante il girone, da tre sconfitte e due vittorie al girone – lo spadista diretto dal maestro Alessandro Rubino, si è riscattato nei turni ad eliminazione diretta, dove ha sconfitto – nell’assalto per i 128 – Fabrizio Augugliaro (Catania) con il punteggio di 15-14; successivamente, con lo stesso punteggio, Marra ha superato – nel turno per i 64 – Alessandro Fioramanti (Roma). A seguito di un problema muscolare, poi, il rappresentante del Club Scherma Lecce, non ha potuto purtroppo affrontare al meglio l’assalto per i 32, dove è stato sconfitto da Lorenzo Locci (Roma) per 15 a 11.
L’altro spadista in gara per la società leccese presieduta da Sari Greco, Giulio Montesardo, categoria Under 17, ha disputato un buon girone (tre vittorie e tre sconfitte); nella diretta per i 128 ha poi incontrato Francesco Piagnani (Foligno), quest’ultimo uscito vincitore con il punteggio finale per 15 a 7. Montesardo ha quindi chiuso la gara al 158esimo posto.
Nella Spada Femminile (in cui hanno preso parte 175 partecipanti), Chiara Spedicato ha chiuso al 48esimo posto. La rappresentante del Club Scherma Lecce ha concluso il girone con quattro vittorie e due sconfitte. Nella diretta per le 64, la Spedicato ha battuto Valentina Soldati (Siena) per 15 a 9 mentre nel turno per le 32, la spadista salentina ha dovuto incassare una sconfitta per 15 a 11, contro Francesca Caciagli (Pisa).

«Il consultivo al termine dell’appuntamento di La Spezia certifica la crescita collettiva nel nostro gruppo di atleti – spiega la presidente del Club Scherma Lecce, Sari Greco – La prova conseguita nella Spada da Marra e Spedicato è risultata essere la migliore per i rappresentanti della regione Puglia; in pedana peraltro, ho potuto apprezzare soprattutto un’eccellente qualità tecnica sciorinata dai due schermidori diretti dal nostro maestro Rubino. Per Marra, inoltre – prosegue la presidente Greco – la prova di La Spezia ha rappresentato il conseguimento del 38esimo piazzamento nel ranking nazionale; purtroppo come è accaduto anche lo scorso anno ad Ariccia, Marra è stato bloccato da un infortunio alla gamba, pregiudicando, in entrambi gli appuntamenti, il cammino verso un traguardo ben più ambizioso. Comunque – conclude Greco – questi ragazzi devono essere sempre lodati per il loro impegno e determinazione: molti di questi atleti, peraltro sono anche impegnati a svolgere il corso di istruttore di I livello che si concluderà, con l’esame finale, a Rimini nel maggio del 2013».

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.

[fbcomments]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here