Attraverso la Commissione Cittadina per le Pari Opportunità di Specchia, “Spigolando”, ultimo scritto di Mario Quaranta, verrà presentato questa sera alle ore 19.00 presso la sala Consiliare del  Comune di Specchia. L’Opera in questione vanta le memorie dei tempi andati, memorie per le quali ad esempio il pane ammuffito non era da buttare via, memorie per cui rispetto e buona educazione erano all’ordine del giorno;

memorie che danno all’amore la forza di fuggire pur di essere vissuto. Memorie di tempi andati, dalle quali noi oggi avremmo solo da imparare. Attraverso il percorso di vita vissuta da anziani del suo comune di provenienza, Alessano, l’autore  parla interrogando il passato e rapporta ciò che era a ciò che è. Ed è attraverso questo iter che il Quaranta da testimonianza individuale ricava la memoria collettiva. Mario Quaranta, è un veterano della scrittura in quanto autore già delle commedie “A partire dagli ultimi”, “Andiamo a Betlemme”, “Il segno dei tempi” ispirati agli scritti ed alla figura di Don Tonino Bello. Ha inoltre pubblicato due racconti, La passeggiata della camicia nera (2004) e Le gazze alla finestra(2008), nei quali ricostruisce attraverso delicati scorci di ambiente il dopoguerra, con le sue tragedie ed i suoi miti, percorrendo un vero e proprio viaggio di ritorno alle origini. L’autore ha deciso inoltre di devolvere il 40% del ricavato dalla vendita dei libri in beneficenza alla UILDM, e perciò nella serata interverrà il vicepresidente della Commissione ed anche dell’associazione UILDM di Tiggiano, Alfredo Sanapo. Il relatore che presenterà il Quaranta è un suo compaesano, per questo di Alessano anche lui, Sergio Torsello,impiegato comunale, appassionato alla storia ed alla cultura conterranea. La Commissione Cittadina per le Pari Opportunità si avvarrà della preziosa collaborazione dei due lettori Raffaele Maisto e Sara Schirinzi e dell’accompagnamento del violino di Giulia Stendardo.