Nella giornata di ieri, i militari della Stazione di Casarano, al termine di una prolungata attività investigativa tesa a contrastare il sempre presente fenomeno dell’abusivismo edilizio, hanno eseguito l’”Ordine di esecuzione per espiazione a pena detentiva in regime

di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica di Lecce – Ufficio Esecuzione Penale – Procuratore della Repubblica Aggiunto Ennio Cillo”– a carico di :Bevilaqua Luigia, 53enne casaranese.

L’attività ha avuto inizio nel mese di ottobre 2007, quando alla sig.ra è contestato di aver abusivamente ampliato la propria abitazione in Casarano ma il Procedimento Penale si è concluso da poco con la condanna alla detenzione domiciliare, dovendo scontare ancora mesi 7 (sette) di reclusione, ed in più alla Bevilaqua sono state comminate le sanzioni accessorie del:

•        Ripristino a proprie spese dello stato dei luoghi;

•        Pena Pecuniaria di € 30.000,00 (trentamila/00).

Terminate le formalità di rito, la Bevilaqua è stata accompagnata  presso la propria  abitazione.