Era forte il legame con questa terra, con le sue tradizioni, con la sua magia, con i suoi colori, con la sua energia, con la sua musica. Piero Milesi era innamorato del Salento, come i tanti che per caso o per volontà da queste parti hanno soffermato il proprio sguardo.

Un amore ricambiato con la stessa intensità da chi lo ha conosciuto come Maestro Concertatore del Festival della Notte della Taranta.
Per questo, Sergio Blasi ha accettato con grande piacere di partecipare alla serata organizzata in onore del grande artista e compositore ligure che viveva a Milano, indimenticabile direttore artistico del concertone di Melpignano nelle edizioni del 1999 e poi ancora 2001 e 2002.
Musicisti, attori, scrittori, registi ricorderanno Piero Milesi – scomparso lo scorso 30 ottobre – in una serata promossa e voluta dal Teatro Piccolo e dall’assessorato alla cultura del comune di Milano. L’appuntamento è previsto per lunedi 14 novembre alle 20 al Piccolo Teatro Grassi di via Rovello, nel capoluogo lombardo.
Ricordi, racconti, piccoli sprazzi della sua vita attraverso le memorie di chi lo ha conosciuto, e poi video e naturalmente tantissima musica, sul palco, parleranno del grande compositore, in una serata così come lui l’avrebbe voluta. Alle 21, poi, il gruppo “Mille Anni”.
“Piero era innamorato del Salento – ricorda Sergio Blasi – Si era appassionato a questa terra attraverso i canti, le storie in musica e gergo dialettale dei sacrifici, della fatica, del sudore, ma anche dell’amore, quello per le cose semplici. Poi, giorno dopo giorno – continua Blasi – con i suoi jeans e le scarpe da ginnastica in giro per i nostri comuni, tra la nostra gente, aveva imparato ad amarne le sfumature, i colori, i profumi, le tradizioni più antiche, gli angoli più nascosti. Partecipare a questa serata sarà come vederlo sorridere di nuovo e sentirlo ancora una volta sul palco di Melpignano con la sua interpretazione di Ferma Zitella”.