Foto Antonio CastelluzzoProcedono a ritmo serrato i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Casarano, finalizzati alla prevenzione delle stragi del sabato sera e della repressione dei reati.

In particolare i carabinieri di Ruffano, a conclusione di delicata attività investigativa iniziata nella scorsa estate, hanno proceduto alla notifica della misura restrittiva del “divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla parte offesa” in ottemperanza al provvedimento del Tribunale Ordinario di Lecce – Ufficio GIP per il reato di  “stalking” a carico di R.R.P. 41ennedi Ruffano. I fatti risalgono alla scorsa estate e rappresentano l’epilogo ad una serie di denunce che l’ex moglie ha presentato ai carabinieri nei confronti dell’ex marito, accusandolo di continui soprusi.

Mentre i carabinieri di Racale, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà per il reato di “falsità in scrittura privata” a carico di T.V.S. 55enne di Taviano, ma residente a Racale, proprietario di una Mercedes-Benz classe “E” e C.W.   45enne di Alliste, ma residente a Racale, proprietario di una Seta Ibiza. I due, in circostanze diverse, sono stati sorpresi alla guida delle proprie autovetture con documenti assicurativi falsi. Per questo è stata loro ritirata anche la patente di guida mentre le autovetture sono state sottoposte a sequestro.

Infine I carabinieri di Ugento hanno deferito, in stato di libertà, per “guida in stato ebrezza” P.G.,34enne di Ugento. Fermato durante un posto di blocco e sottoposto accertamenti con l’etilometro, è risultato positivo. Per questo motivo gli è stata ritirata la patente.