Forte dell’enorme successo delle passate edizioni, il marchio di tutela “Dolce in Salento” varcherà ancora una volta i confini territoriali e approderà dall’11 al 14 novembre a Cremona, in occasione della IX edizione del Salone delle eccellenze agroalimentari artigianali “Il Bontà”. Considerata la risonanza nazionale dell’evento ed il notevole afflusso di turisti nella città di Cremona per l’occasione (oltre 43 mila visitatori nella passata edizione),

 “Dolce in Salento in tour” punterà a promuovere l’eccellenza dell’artigianato agroalimentare, dolciario ed artistico salentino e favorire, al contempo, una migliore conoscenza del territorio e delle specificità  artigianali locali. Si tratta di un’importante iniziativa di promozione turistica del “prodotto” Salento e di marketing territoriale, grazie alla quale i maestri artigiani salentini avranno l’opportunità di realizzare nuovi incontri commerciali e far conoscere i loro prodotti ad un vastissimo pubblico di addetti al settore e non. L’organizzazione tecnica e logistica è a cura di Eventi Marketing & Communication. Protagoniste indiscusse della manifestazione saranno le 17 tipicità dolciarie salentine caratterizzate dal marchio di tutela “Dolce in Salento”, inserite nell’elenco ministeriale dei prodotti tipici nazionali: africano o dita degli apostoli, bocca di dama, buccunottu gallipolino, cartellate, cuddhura, cupeta, dolcetto della sposa, dolci di pasta di mandorla, fruttone, mustazzueli nnasparati, pasticciotto leccese, pesce o agnello di pasta di mandorla, pistofatru, purceddhruzzi, zeppola salentina, rustico leccese e marzapane. Un elenco che, nel complesso, dipinge un ritratto accurato e fedele della tipicità delle nostre tavole. “Dolce in Salento” è diventato un marchio a tutela della genuinità dei prodotti artigianali locali. Per usare questo marchio, infatti, i Pasticceri aderenti all’Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese, hanno sottoscritto un regolamento, impegnandosi a rispettare rigorosi metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura dei prodotti. All’interno del Centro fieristico di Cremona, sarà ricreata una vera e propria vetrina–laboratorio dei prodotti da forno e delle produzioni dolciarie salentine attraverso lo spettacolo della lavorazione in diretta, che offrirà ai visitatori l’opportunità di degustare dolci appena sfornati e di conoscere più da vicino i segreti dell’arte pasticcera salentina. A far da sfondo agli stand, sarà l’originale Galleria “Dolci d’Autore” ideata da Eventi Marketing & Communication. Si tratta della curiosa ed elegante esposizione di una serie di famose opere d’arte pittorica rivisitate in chiave ironica attraverso l’aggiunta di dolci tipici e monumenti salentini. Qualche esempio? L’Urlo disperato di Munch si trasforma in un grido di gioia e di stupore davanti a una tavola imbandita di pasticciotti, mentre Klimt regala un inedito “Bacio al mustazzolo”. E ancora, la “Dama con l’ermellino” di Leonardo Da Vinci diventa la “dama con l’agnellino di pasta di mandorla”, mentre i “purceddhruzzi” finiscono sulla testa del Bacco di Caravaggio, la Gioconda si affaccia ad un balcone barocco e lo “Sposalizio della vergine” di Raffaello si consuma in piazza Sant’Oronzo. Libera interpretazione, s’intende, il cui intento è solo quello di valorizzare al meglio (e in maniera originale) le specialità gastronomiche e architettoniche del Salento. Accanto all’area-laboratorio, i visitatori potranno inoltre ammirare gli splendidi manufatti (sculture in cartapesta, ceramiche, ecc.) a cura dell’Associazione dell’Artigianato artistico tradizionale e di qualità di Confartigianato Imprese Lecce. Il Salento avrà quindi l’opportunità di essere rappresentato nelle sue migliori forme artigianali, affidandosi alle sapienti ed esperte mani di maestri artigiani che hanno fatto della loro arte una passione di vita. “Il nostro obiettivo – spiegano gli organizzatori – è quello di promuovere il nostro territorio attraverso la presentazione e la promozione delle nostre tipicità dolciarie, affiancate, in questo contesto, da una variegata vetrina di peculiarità artigiane salentine, che faranno della nostra terra, ci auguriamo, una meta sempre più ambita da un pubblico interessato alla materia turistica, sotto diversi punti di vista”. L’evento offrirà dunque l’opportunità di presentare il Salento attraverso i suoi seducenti profumi, i suoi sfavillanti colori e le sue splendide forme d’arte. Il tutto all’interno di uno “scorcio di Salento” appositamente ricreato per l’occasione con un’ambientazione in stile barocco. “Dolce in Salento… in tour” nasce come manifestazione di piazza dalla volontà di promuovere la pasticceria artigianale salentina e si trasforma negli anni in manifestazione di rappresentanza del “marchio di tutela del dolce tipico di qualità salentino” (inserito nell’elenco ministeriale dei prodotti tipici nazionali) e infine diventa evento itinerante di successo, con l’obiettivo primario di promuovere sempre più l’identificazione del prodotto tipico con il territorio.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici − 1 =