Domani, mercoledì 30 novembre, alle 11, posa della prima pietra della nuova sede del Consiglio regionale, a Bari, in via Gentile 52 nel quartiere Japigia. Con i presidenti della Giunta e dell’Assemblea, Nichi Vendola e Onofrio Introna, e l’assessore regionale alle opere pubbliche

Fabiano Amati, interverranno il presidente della Provincia Francesco Schittulli e il sindaco di Bari Michele Emiliano.
Il palazzo consiliare sorgerà nell’area del campo militare San Marco, ceduta dal Demanio militare, adiacente all’ex Centro servizi del Ministero delle Finanze, dove sorgono i plessi in ristrutturazione che ospiteranno la nuova sede unica degli Assessorati.
“Comincia a prendere consistenza – osserva il presidente Introna – il progetto che offrirà dignità e visibilità alla Regione Puglia: una cittadella della Giunta e del Consiglio, che consentirà finalmente di esibire ed utilizzare una sede moderna e funzionale, ad oltre quarant’anni dalla nascita dell’ente, nel 1970”.
L’edificio, realizzato ex novo secondo il progetto aggiudicato nel 2003 alla società capofila Studio Valle di Roma (con gli studi baresi Mirizzi e Sylos Labini e la Progettazioni Salentine di Lecce) ospiterà un’Aula consiliare “più consona alle esigenze di un’amministrazione nella quale si riconoscono oltre quattro milioni di pugliesi”.
Tuttora gli uffici regionali sono dispersi in più edifici nel capoluogo, spesso in spazi angusti e in qualche caso in sedi raggiungibili solo con difficoltà dai cittadini”.

CONDIVIDI