Prosegue a novembre la programmazione dell’Istanbul Cafè di Squinzano (Le), uno dei più longevi e apprezzati live club del Salento, che anche quest’anno proporrà serate tra rock e reggae, metal e ska, dub ed elettronica, live e dj set.

Venerdì 18 novembre (ore 22.00 – ingresso 3 euro) va in scena la quarta edizione del Cold flames metal fest. Anche quest’anno si alterneranno 5 band: Tales of deliria (thrash death da Bari), nati alla fine del 2003, hanno condiviso il palco con Rage, Dark Funeral, Deicide, Belphegor and Vision Divine e rilasciato recentemente il loro album “Beyond the line” tramite To React Records; Housebreaking (death thrash da Frosinone), attivi sin dal 1994, dopo diversi cambi di line-up e pause forzate, dal 2006 approdano ad un sound moderno di matrice death thrash. Nel 2010 esce il cd  “Out of Brain”; Absolute terror field  (swedecore da Roma), sulla scia stilistica di band come In flames, Unearth, as I lay dying, nel 2010 la compagine capitolina da alla luce il proprio debutto discografico intitolato “The Hedgehog’s Dilemma”, che attira l’attenzione della tedesca Power Pain Records. L’album è attualmente in distribuzione digitale worldwide; Bloody revenge (metalcore da Lecce), giovane band salentina che amalgama suoni metalcore con atmosfere più cupe, senza però tralasciare parti più melodiche. All’attivo hanno l’ Ep intitolato “Tempo”. La quinta band sarà una sorpresa.

Sabato 19 novembre (ore 22.00 – ingresso 3 euro) continua in una veste rinnovata e piena di sorprese il fortunato Psychobabele in tour dei Leitmotiv: uno spettacolo che la band pugliese e cittadina del mondo offre con il consueto caleidoscopio di suoni e immagini dal forte impatto pescando dal rock, dal folk alternativo, dal post-punk e dal mediterraneo. Due album all’attivo (L’Audace bianco sporca il resto (2008, La Fabbrica/CNI Music), Psychobabele (2011, Pelagonia/Audioglobe), più di 200 date tra l’Italia e l’estero, dal festival Monkey Week a Siviglia alla Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo in Macedonia, con un live mozzafiato, coinvolgente ed ipnotico sin dalle prime note, i Leitmotiv si confermano sul palco tra le migliori band in circolazione. Musica e teatro, est e ovest, terra e villaggio globale. I Leitmotiv riuniscono cinque elementi dalle personalità forti e diverse, originando una miscela dinamica ed esplosiva che copre e riscopre generi, sonorità e lingue. Vengono dalla Puglia e ne trasportano calore e poesia, ma sembrano avere la cittadinanza in tutta Europa per la straordinaria vitalità con cui intrecciano stili e culture in una formula musicale eccentrica. Inglese, francese, italiano. Rock, folk, pop. Canzoni teatrali, schizofreniche e cariche di un’espressività assolutamente imprevedibile. I Leitmotiv sono: Giorgio Consoli (voce), Giovanni Sileno (chitarra e piano), Giuseppe Soloperto (basso), Dino Semeraro (batteria) e Natty Lomartire (chitarra), in questa formazione dal 2007, anche se il nucleo originario si formò nel 2001.

In apertura spazio ai Monsterpussy. Passione, calore e potenza espressiva uniscono sotto lo stesso “tetto artistico” quattro giovani ragazzi di Manduria (Taranto). Una convivenza stimolante, produttiva, caratterizzata da sperimentazioni sonore molto vicine ad un post-grunge dinamico, spigliato, tra contaminazioni melodiche e psichedeliche, in atmosfere a tratti classicheggianti dove dolcezza e malinconia “esplodono” da sensuali note di violino, tutte al femminile.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque + otto =