Cosimo DuranteIl servizio di controllo autovelox, è stato esternalizzato dalla provincia di Lecce ma non si conosce l’esito del bando di gara e la legittimità dei controlli da parte di personale non autorizzato. Lo fa sapere il capogruppo Pd provinciale Cosimo Durante con una nota indirizzata al segretario provinciale Giacomo Mazzeo

 

La giunta provinciale con il parere contrario del gruppo Pd – fa sapere Durante – ha deliberato per  la gestione dei controlli autovelox a favore di una ditta esterna vincitrice di regolare gara ma, del bando per un importo complessivo di 220.800,00 euro, ormai scaduto non si conosce l’esito. La  decisione di esternalizzare il servizio, era stata presa dal Consiglio per non occupare agenti disposti al controllo stradale che in alternativa si sarebbero occupati di controlli ambientali. Inoltre – fa notare Durante – il funzionamento delle apparecchiature  “autovelox” può essere effettuato da un operatore ma l’accertamento dell’infrazione è competenza di un agente preposto al servizio di polizia, lo ha stabilito la Corte di Cassazione – Sezione II Civile, con Ordinanza del 5 aprile 2011 n. 7785. In caso contrario la multa comminata è annullabile.

In tal caso, a nome del gruppo PD, il capogruppo chiede al segretario Mazzeo un parere in merito alla possibilità che in futuro possano scaturire una pioggia di  ricorsi sulle infrazioni comminate tramite gli autovelox, vanificando in tal modo il progetto di esternalizzare il servizio.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.