“Sono iniziate le assemblee in sciopero nei vari stabilimenti del gruppo Fiat, annunciate martedi’ scorso dalla Fiom nazionale, a seguito della disdetta del Contratto nazionale e di tutti gli accordi in vigore nel gruppo Fiat”.

Lo informa la Fiom sottolineando che “dopo i primi scioperi di ieri alla Ferrari di Modena, alla Cnh di San Mauro Torinese e alla Marelli di Corbetta, oggi e’ stato il turno della Iveco di Brescia e della Fiat Ricambi Volvera di Torino”. Sabato, informa ancora la Fiom, si asterranno dal lavoro straordinario i lavoratori della Sevel di Val di Sangro, mentre lunedi’ prossimo sciopereranno i lavoratori di Fpt Iveco di Foggia e della Cnh di Lecce. “In numerose realta’ del gruppo Fiat il malcontento coinvolge anche i delegati delle altre organizzazioni sindacali” afferma la Fiom annunciando ancora che “la prossima settimana sono previste assemblee unitarie retribuite per spiegare ai lavoratori le conseguenze della fuoriuscita dal Contratto nazionale e la limitazione dei diritti e delle liberta’ sindacali contenute nell’accordo di Pomigliano che la Fiat vuole estendere a tutti”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 6 =