In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si celebra domani, 25 novembre, riportiamo una nota della Consigliera di fiducia dell’Università del Salento Paola Martino: “si celebra il 25 novembre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. In tutta Italia sono tante e variegate le iniziative di approfondimento, i dibattiti, le mostre.

Il rischio concreto è di fare di questa Giornata solo una celebrazione, che non ha poi séguito per il resto dell’anno, le cui giornate sono invece purtroppo scandite da notizie di violenze di genere.
Con la nomina della Consulente di Fiducia, l’Università del Salento si è data, dalla fine dello scorso anno, uno strumento utile e concreto per prevenire le discriminazioni, le molestie all’interno del luogo di lavoro e di studio e promuovere un benessere lavorativo. Il ruolo della Consulente di Fiducia è previsto all’interno delle “Norme per la prevenzione delle molestie sessuali e le discriminazioni di genere nei luoghi di lavoro”, ed è in linea con la normativa europea in materia di “Tutela e dignità delle donne e degli uomini sul luogo di lavoro”, con il fine di dare sostegno e orientamento per la tutela penale, civile e amministrativa della vittima di molestie sessuali; di fornire consulenza e assistenza alle/ai dipendenti e alle/ai studentesse/i oggetto di attenzioni moleste; di promuovere azioni che contribuiscano alla creazione di un clima organizzativo idoneo ad assicurare pari dignità alle lavoratrici/lavoratori e alle studentesse/studenti; di sperimentare iniziative di formazione e informazione rivolte alle/ai dipendenti e alle/ai  studentesse/i.
Il mio appello in occasione di questa Giornata, che anche nella ritualità permette di focalizzare l’attenzione su un problema concreto della nostra società quale è quello della violenza di genere, è rivolto a più soggetti: alle giovani studentesse, che abbiano nella figura della Consulente di Fiducia un punti di riferimento e di ascolto; a tutti gli/le studenti/esse, per un maggiore rispetto dell’altro; a chi svolge il fondamentale ruolo formativo, affinché dedichi una particolare attenzione a cogliere segnali di disagio e/o di richiesta di aiuto.
L’Università, come luogo del sapere e della formazione, deve essere in prima linea per la diffusione di una cultura dell’accoglienza, del rispetto dell’altro, di educazione a uguali obblighi tra uomini e donne, di non mercificazione del corpo femminile. Il mio ruolo come Consulente di Fiducia è uno dei passi dell’Università del Salento in questa direzione, ma insieme ne possiamo fare altri”. (consiglieradifiducia@unisalento.it)

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 1 =