Un’accorata lettera arrivata presso il Commissariato di Nardò, nella quale un adolescente lamentava che il padre prosciugasse i risparmi della famiglia nel gioco delle “macchinette” e così i poliziotti hanno deciso di verificare di persona e hanno effettuato una serie di controlli.

In particolare a Galatone, nel circolo privato che si trova in via L. Spagna, sono stati trovati 5 videopoker illegalmente installati perché non rispondenti alla normativa del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza nonché privi di nulla osta dei Monopoli di Stato.
Dopo gli accertamenti di rito, le macchinette sono state sequestrate e sigillate. Oltre alla sanzione amministrativa di 4.000 Euro per ogni apparecchio illegale, immediatamente contestata al titolare del circolo, un 31 enne di Galatone, il Commissariato di Nardò ha avviato una attività istruttoria che porterà alla richiesta di chiusura del locale e alla revoca delle licenze.
Nella stessa serata di ieri sono stati controllati altri 3 circoli di Nardò, solitamente frequentati da giovani.
Nel corso dei servizi sono state identificate 115 persone e controllati 51 autoveicoli.