Il gruppo giovanile di Italia dei Valori della Provincia di Lecce sente il bisogno di intervenire per sdrammatizzare e stigmatizzare la situazione di polemica che si è accesa tra la base del partito e il suo gruppo dirigente a livello nazionale ed in particolare nei confronti del Presidente On. Antonio Di Pietro.

Il presidente Di Pietro, nell’immediato seguito delle dimissioni del premier Berlusconi, ha assunto una posizione critica verso un possibile governo presieduto dal prof. Monti ed ha premuto perché si indicessero nuove elezioni. Tuttavia, in caso di un governo Monti, il presidente di Italia dei Valori ha dichiarato che il sostegno a tale governo di emergenza sarà condizionato al merito ed alla sostanza dei singoli provvedimenti, i quali godrebbero dell’appoggio di IDV qualora fossero rispondenti all’interesse generale del Paese.

Alcuni organi di informazione hanno enfatizzato le reazioni della base del partito, arrivando persino ad ipotizzare una presunta spaccatura ed ipotizzando un atteggiamento di aperta polemica verso le affermazioni del presidente Di Pietro, bollate, sempre secondo i media, come demagogiche ed irresponsabili in un momento di emergenza per l’Italia, un momento in cui si deve agire tempestivamente senza attendere i lunghi tempi della politica, con indizione di nuove elezioni e conseguente campagna elettorale.

Il gruppo giovanile IDV della Provincia di Lecce si pone in una posizione intermedia: l’emergenza del Paese è innegabile ed un governo che sia davvero tecnico ed espressione di alte professionalità potrebbe risollevare le sorti italiane, ben comprendiamo infatti, come Giovani IDV Provincia di Lecce, le difficoltà e gli imbarazzi che potrebbe comportare sedere in un governo con “tutti dentro” e quindi trovarsi, per IDV, a lavorare gomito a gomito con ministri come Frattini, La Russa, Fitto ecc. che il nostro partito ha sempre fronteggiato ed osteggiato, tuttavia solo un mutamento nella composizione del Parlamento potrebbe garantire i numeri necessari per attuare le misure in programma, tale mutamento potrebbe avvenire solo tramite libere elezioni, che sarebbero la via democratica per restituire la parola ai cittadini; inoltre non si capisce cosa ci sia di diverso dall’atteggiamento che Italia dei Valori ha sempre avuto in Parlamento, cioè quello di un’opposizione sempre nel merito e nella sostanza dei singoli provvedimenti, saggia e responsabile condotta che da sempre ha contraddistinto il nostro partito.

In conclusione, il coordinatore provinciale giovani IDV Provincia di Lecce, a nome di tutto il gruppo giovanile provinciale, esprime la sua sintonia verso la posizione del presidente del partito On. Antonio Di Pietro, di condizionare l’appoggio all’eventuale governo Monti ad una valutazione nel merito e nella sostanza dei singoli provvedimenti in quanto tale condotta appare ispirata ad un criterio di maturità politica e di responsabilità civile e morale verso l’Italia.



CONDIVIDI