Il Comitato “Anti-radar Gagliano del Capo”:  “esprime viva soddisfazione per l’esito della vicenda giuridica che ha visto la bocciatura, da parte del Tar di Lecce, dell’iter di installazione di un radar a microonde ai confini del parco naturale regionale “Otranto – Santa Maria di Leuca” in territorio di Gagliano.

Grazie alla continua sensibilizzazione del nostro raggruppamento volontario di cittadini, che ha ottenuto il fondamentale sostegno di Legambiente che ha proposto ricorso attraverso i legali Mario Tagliaferro e Anna Baglivo, e l’appoggio di numerose associazioni, è stato impedito uno scempio ambientale in una delle zone più suggestive della costa adriatica salentina, quale località “Sciuranti”, che sarebbe stata irreversibilmente deturpata dalla presenza di un traliccio metallico alto 36 metri lì dove il paesaggio è costituito unicamente da pajare e muretti a secco e dove gli elementi naturali più alti sono gli ulivi.
Ai legali e a tutti coloro che hanno sostenuto questa battaglia per la tutela del territorio va il nostro più sentito ringraziamento.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 4 =