La sicurezza stradale nelle scuole. E’ questo l’obiettivo che il corpo di Polizia Municipale di Lecce, si è posto ormai da anni e che continua a fare con sempre maggiore impegno ed una migliore organizzazione a partire da questo 2011. Un compito che richiede grande impegno ed una forte collaborazione da parte dei Vigili Urbani che si sono proposti come ufficiali docenti per un insegnamento sistematico nelle scuole medie della città.

Da quest’anno infatti, l’insegnamento dell’educazione stradale sarà “perenne”, come l’ha definito il comandante del corpo di polizia municipale Colonnello Donato Zacheo.
“Noi non siamo solo quelli che fanno le contravvenzioni, noi vogliamo la sicurezza stradale prima di tutto. Finora l’educazione stradale nelle scuole non era organizzata ma adesso le cose cambieranno.”

Già lo scorso anno infatti, era stata organizzata il 3 dicembre la giornata dedicata alla sicurezza stradale, manifestazione che ebbe abbastanza successo da decidere di istituire una data fissa per riproporre l’evento ogni anno e dedicarlo “a quelle fasce più attente della comunità, che sono i giovani cittadini”, come ha affermato il Sindaco Paolo Perrone.

Quest’anno la giornata dedicata sarà il 5 novembre, mese particolarmente sensibile all’argomento e in cui si commemora anche la giornata mondiale vittime della strada. In occasione dell’evento, gli studenti delle scuole medie Quinto Ennio, Dante Aligheri, Antonio Galateo, Scipione Ammirato, Zimbalo e Ascanio Grandi, saranno coinvolti in una serie di iniziative a loro indirizzate, come prove pratiche, visite guidate, dimostrazioni del corpo di Polizia Municipale, ecc. Saranno inoltre esposti nel chiostro dei Teatini alcuni lavori realizzati dagli studenti e saranno poi nominati alcuni prescelti che avranno il ruolo di Vigile Junior e che collaboreranno con le forze dei Vigili Urbani nell’ambito scolastico.

Tra le altre iniziative che accompagneranno l’anno scolastico e l’insegnamento dell’educazione stradale, ci sono anche la realizzazione di un giornalino scolastico, finanziato dal corpo stesso di Polizia Municipale e che verrà presentato il 20 gennaio 2012 in occasione della festa dei Vigili Urbani.
Al termine delle lezioni, gli studenti riceveranno inoltre un piccolo gadget di grandissima importanza: si tratta di un catarifrangente segnala pedone, che indossato su cappotti o zainetti, limita gli incidenti durante gli attraversamenti pedonali. Obbligatorio ad esempio nei paesi Scandinavi, questo piccolo catadiottro ha diminuito dell’80% gli incidenti di questo tipo.

“L’amministrazione, che finanzia il progetto,” ha concluso il Primo Cittadino, “ha già realizzato in passato iniziative di questo genere e continua per un rilancio culturale dei cittadini per migliore il loro senso civico. Io sono ottimista per il futuro, perché vedo la sensibilità ad esempio, di mia figlia, che è diversa da quella che avevo io alla sua età. Il Comune fa la sua parte in questo senso e ringrazio la collaborazione non solo del corpo di Polizia Municipale, ma anche le scuole e i docenti che hanno aderito al progetto.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × due =