Duomo”La Provincia di Lecce sosterrà in tutte le sedi e con ogni strumento istituzionale la candidatura della città a capitale culturale della nostra Europa: un riconoscimento naturale per una città che da secoli è la culla di una grande storia “. E’ quanto afferma il presidente della provincia di Lecce Gabellone alla proposta dl sindaco Perrone sulla costituzione di un comitato promotore

” La citta’ di Lecce ha un ruolo determinante, centrale, riconosciuto dalla storia, dalle stratificazioni artistiche,architettoniche e culturali – prosegue Gabellone – un ruolo determinante per il Salento, per la Puglia e per l’intero Mezzogiorno. Un ruolo accresciuto da flussi turistici sempre più costanti e che non conoscono – almeno in quel settore – gli effetti catastrofici della crisi. Un ruolo di leadership, di primato, al tavolo delle grandi città d’arte e di turismo d’Italia. Per questo, appare naturale per il Salento,per i salentini e per l’Ente Provincia di Lecce appoggiare e sostenere con determinazione l’idea di Paolo Perrone e dell’Amministrazione Comunale di Lecce di fare del capoluogo salentino la “Capitale Europea della Cultura 2019”.

Il tavolo istituzionale che si è riunito a Palazzo Carafa, al quale hanno partecipato anche il prorettore dell’Università del Salento Carmelo Pasimeni e Marcello De Giorgi, delegato per conto della Camera di Commercio, ha mirato alla creazione di un comitato promotore a sostegno della candidatura della città, capace di avanzare una proposta culturale integrata tra i diversi soggetti istituzionali coinvolti e di mettere a sistema progetti e programmi.

Il gruppo di lavoro che si costituirà a Palazzo Carafa – coordinato da Raffaele Parlangeli, dirigente del settore Piano Strategico del Comune di Lecce –  avrà a disposizione un referente tecnico di ogni ente o istituzione che avrà il compito di trasformare in progetti concreti un’idea forte e condivisa di Lecce Capitale Europea della Cultura.

“La nostra città – ha spiegato il sindaco Paolo Perrone – ha tutte le caratteristiche storiche, artistiche, architettoniche e soprattutto culturali per ambire a pieno titolo a diventare Capitale Europea della Cultura, anche se il percorso è lungo, difficile e complicato. Dobbiamo essere bravi a presentare un progetto capace di valorizzare al massimo le nostre politiche culturali fino al 2019, facendolo diventare patrimonio del nostro territorio. E’ un impegno che come sindaco di Lecce ho assunto, e che intendo portare a termine con il coinvolgimento di tutti i soggetti istituzionali del territorio e dei miei concittadini che, sono certo, sapranno comprendere le nostre ragioni e continuare a sostenere le nostre politiche in ambito culturale.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici − nove =