Un 21enne leccese è stato denunciato per truffa e falso ideologico. Nella tarda serata di ieri infatti, i carabinieri del comando provinciale, hanno deferito in stato di libertà il giovane, disoccupato, a conclusione di una serie di accertamenti.

Nel mese di dicembre del 2010, il 21enne sarebbe venuto occasionalmente in possesso di un assegno bancario non trasferibile della somma di 1.000 euro, emesso dalla Banca Intesa San Paolo. Il giovane ha però cancellato i dati dell’effettivo beneficiario, scrivendoci i propri e incassando quindi la somma presso una filiale della banca Unicredit di Lecce.
Scoperta la truffa e denunciato il giovane, i carabinieri hanno sequestrato l’assegno.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + 2 =