Il Sindaco Cosimo Durante ha emanato l’Ordinanza n. 57 del 09/11/2011 che obbliga i proprietari di immobili ad uso civile e/o produttivo, ubicati su viabilità comunale servita dalla rete pubblica di fognatura nera, all’allacciamento obbligatorio alla fognatura nera comunale.

Lo smaltimento dei liquami, da parte degli utenti, attraverso sistemi fognari e depurativi non regolamentati, diversi dall’allacciamento alla fognatura pubblica, comporta il possibile perdurare di condizioni di rischio igienico-sanitario e può essere causa di danno ambientale ed in particolare di inquinamento della falda acquifera, situazioni sanzionabili ai sensi delle normative vigenti anche penali;
Il mancato adempimento a quanto previsto dall’ordinanza è causa di procedura d’infrazione della Commissione Europea riguardante l’insufficiente grado di copertura della rete urbana di fognatura nera negli agglomerati cittadini, e il mancato allacciamento dell’utenza alla rete di fognatura nera pubblica è in contrasto anche con il Regolamento Regionale n. 5 del 03.11.1989 – art. 3 (Disciplina delle pubbliche fognature).
Il Sindaco richiama inoltre le precedenti Ordinanze Sindacali n. 61/2009 e n. 42/2011 con le quali si invitavano gli utenti ad allacciarsi alla pubblica fognatura per la parte già attivata alla data di emanazione della predetta ordinanza.
L’ordinanza fa obbligo a tutti i proprietari di immobili di richiedere all’Acquedotto Pugliese S.p.A. l’allacciamento alla rete fognaria pubblica e la somministrazione del relativo servizio, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della presente Ordinanza.
Per ulteriori informazioni:  www.comune.leverano.le.it ovvero contattare il Settore Tecnico del Comune di Leverano.