Un 17enne è finito in prognosi riservata ed è ricoverato nel reparto di rianimazione del Vito Fazzi di Lecce, dopo una lite avvenuta ieri a Squinzano. Un apprezzamento poco gradito ad una ragazza, pare, abbia fatto scatenare la lite tra un gruppetto di giovanissimi.

Nel corso della colluttazione il 17enne si è preso un pugno in testa che gli ha provocato un grosso ematoma, per il quale è stato richiesto il soccorso dei medici del nosocomio, subito intervenuti con un’operazione chirurgica. Sull’accaduto indagano i carabinieri

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − 1 =