Un duplice intervento per rendere più fruibili, dotandoli di appositi servizi, i litorali gallipolini maggiormente frequentati dall’utenza balneare. È quanto è stato approvato di recente dal commissario straordinario, dottor Mario Ciclosi. Il primo progetto, adottato in via definitiva e finanziato per un milione e cinquecento mila euro,

prevede infatti l’arretramento della linea di costa sul litorale nord-ovest, la realizzazione del sistema di viabilità lenta a servizio della località “Padula Bianca” e delle connessioni con le località marine di Lido Conchiglie e Rivabella e soprattutto all’eliminazione del carico di automezzi e ciclomotori nella parte più prossima alla costa – resa interamente pedonale – con la contestuale realizzazione di parcheggi a servizio dell’utenza balneare. “Si tratta di un intervento – ha commentato il dottor Ciclosi – che mira a garantire la predisposizione di servizi in favore dei fruitori della costa gallipolina, garantendo contestualmente il rispetto e la tutela di un pregiato sistema ambientale sia lungo il litorale nord che su quello meridionale”. Il riferimento ultimo del commissario straordinario è al corposo progetto che ha il suo fulcro nella Baia Verde e che prevede la sosta lungo la viabilità interna della Baia Verde consentita ai veicoli dei soli residenti e/o utilizzatori degli alloggi/alberghi previo pagamento di un’indennità, mentre l’accesso alla strada litoranea dal Lido San Giovanni al Canale dei Samari sarebbe soggetta al pagamento di un pedaggio. Altro aspetto della progettualità è di individuare aree da adibire stagionalmente alla sosta dei veicoli, esterne alle aree soggette a vincoli di tutela (Parco naturale Regionale, area Zps, zone umide, fasce di rispetto) prevedendo l’istituzione di servizi di navetta che conducano i turisti/bagnanti dalle aree di sosta auto al litorale. Ulteriori novità introdotte dal progetto sono: l’attivazione di un area di parcheggio diurna all’interno dell’area recintata retrostante il terreno di gioco del campo di calcio comunale dotata di servizio navetta, il divieto di sosta sulla viabilità da Lido San Giovanni a Baia Verde, la formazione lungo la viabilità tra il Lido San Giovanni e la Baia Verde di una pista ciclabile – pedonale con doppio senso di circolazione e la sosta su un solo lato della strada tra la Baia Verde ed il canale dei Samari con previsione di corsia per ciclisti e pedoni. Il tutto prevedendo contestualmente la redazione di un dettagliato progetto per poter garantire i necessari interventi di manutenzione della marina. Le risorse per finanziare tale progettualità verrebbero garantite dall’istituzione di una tassa di soggiorno, previa predisposizione ed approvazione di apposito regolamento entro quest’anno. Di tale progetto la cittadinanza, nelle intenzioni del dottor Ciclosi, verrebbe opportunamente e compiutamente informata tramite un incontro pubblico, da tenersi entro la prima decade di dicembre e comunque – nelle stesse previsioni progettuali – è previsto un periodo di prova dello stesso, da effettuarsi nel periodo 15 aprile-15 giugno.

 

CONDIVIDI