Era fermo sulla sua Grande Punto, quando è stato avvicinato da una coppia che, esibendo una pistola, gli ha portato via l’auto ed il portafogli. All’interno, secondo quanto dichiarato agli agenti di polizia, custodiva ben 1.600 euro.

Vittima della rapina, un uomo di mezza età, che ieri sera si trovava in viale Oronzo Quarta, il viale che conduce alla stazione ferroviaria di Lecce.
Ad un certo punto, al suo finestrino si sono avvicinati un uomo ed una donna. Uno dei due brandiva una pistola. Minacciato dall’arma, l’uomo non ha potuto fare altro che assecondare le richieste dei due banditi, consegnando nelle loro mani il portafogli. Poi, sarebbe stato costretto anche a scendere dall’auto, utilizzata dai malviventi per allontanarsi in tutta fretta. Auto che gli agenti di polizia hanno ritrovato poco dopo: i rapinatori l’avevano abbandonata in via Dei Ferrari, a poche decine di metri dal luogo della rapina, poco distante anche dalla Questura.
Sull’episodio ora indagano gli agenti di polizia, che hanno raccolto la denuncia della vittima. Al vaglio degli investigatori, potrebbero esserci i filmati registrati dalle telecamere, che sorvegliano la zona della stazione. Telecamere installate su richiesta dei residenti della zona, per arginare il fenomeno della prostituzione, proprio in quelle strade. L’episodio, tuttavia, presenterebbe alcuni punti oscuri, che verrano chiariti dalle indagini, avviate dagli uomini della Squadra Mobile.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 3 =