Sarà effettuata domani, dal medico legale Roberto Vaglio, l’autopsia sul corpo di Domenico Bevilacqua, 53enne di Cavallino deceduto in circostanze poco chiare all’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

L’incarico al consulente e’ stato conferito dal pm Giuseppe Capoccia, che ieri ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, in seguito alla denuncia presentata dai familiari dell’uomo deceduto. Al momento nessun nome e’ stato iscritto nel registro degli indagati, in attesa di chiarire quale sia stata la causa del decesso. Bevilacqua nei giorni scorsi si e’ recato al nosocomio leccese per effettuare un vaccino antinfluenzale, poi, a distanza di qualche giorno, e’ stato colpito da febbre alta che ha reso necessario il ricovero in ospedale, nel reparto di Malattie infettive, dove e’ morto nella notte tra domenica e lunedi’. La necessita’ di accertare le cause della morte aveva indotto i sanitari del Fazzi a disporre l’autopsia amministrativa, che e’ stata pero’ bloccata dal magistrato. Il pm ha disposto che una decina di medici dell’ospedale leccese, ovvero tutti coloro che hanno avuto a che fare direttamente con Bevilacqua, fossero avvisati dell’esame autoptico fissato per domani, al fine di intervenire direttamente o tramite propri delegati. Non e’ escluso, infatti, che nelle prossime ore qualcuno dei medici possa essere iscritto nel registro degli indagati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 16 =