“L’accordo tra il ministro Fitto ed il commissario europeo Hahn sull’utilizzo dei fondi europei ci lascia soddisfatti. Ugualmente dicasi per l’inversione di rotta nei rapporti di collaborazione istituzionale tra lo stesso ministro Fitto ed il presidente Vendola che l’Udc ha da sempre auspicato e che sembra stia

producendo i primi frutti. Adesso, però, invitiamo entrambi a mettere in campo ogni iniziativa utile finalizzata ad abbreviare i tempi per l’emanazione dei bandi e a concretizzare quei finanziamenti in appalti”. Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia Salvatore Negro.
“Occorre fare in modo che questi fondi si traducano in apertura concreta di nuovi cantieri e quindi in nuove possibilità di sbocchi occupazionali – ha sottolineato il capogruppo Udc – altrimenti si corre il rischio di restare nella politica degli annunci e della non concretezza, contribuendo ad aumentare un senso di sfiducia verso la politica che oggi più che mai ha bisogno di recuperare credibilità”.
“Allo stesso tempo – ha continuato – occorre modificare le normative vigenti, come quella sul pattò di stabilità, che impediscono alla Regione di soddisfare i crediti che vantano le imprese esecutrici dei lavori e che aggravano la già difficile situazione di molti lavoratori tra cui quelli che prestano attività nei progetti LSU i quali subiscono il ritardo dei pagamenti delle loro indennità; lo stesso dicasi per quelle norme che appesantiscono la macchina burocratica della Regione la quale ne ritarda lo sviluppo economico e sociale e non riesce a fornire servizi efficienti ai cittadini”.
“Non solo annunci, dunque – ha concluso Negro – ma risposte concrete a quei problemi che la gente vuole vedere risolti e che l’amministrazione regionale ha l’obbligo di risolvere”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × quattro =