“Tutti a Roma a manifestare contro chi vuole distruggere le coste della Puglia. Non c’è un numero sufficiente di barili di petrolio che possa ripagarci dei danni che si vogliono arrecare  al nostro mare. Le trivelle della Northern Petroleum devono riprendere il largo”.

Lo ha detto, in una nota, il presidente Salvatore Negro che ha ribadito la contrarietà del Gruppo regionale Udc a qualsiasi ipotesi di trivellazione del mare Adriatico.
“Invitiamo tutte le forze politiche della regione, parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, sindaci ed amministratori locali alla mobilitazione e a ritrovarsi a Roma, insieme con noi, nei pressi del Ministero dell’Ambiente per manifestare contro questo ennesimo scempio che si vuole perpetrare ai danni del patrimonio naturale e paesaggistico pugliese, meta turistica d’eccellenza e fonte di ricchezza per il territorio – ha continuato il capogruppo Udc – Impegneremo tutte le nostre forze in una protesta civile e democratica per evitare danni irreparabili che avrebbero conseguenze più che negative sulla economia pugliese”.
“L’auspicio – ha concluso Negro – è che il ministro Clini possa rivedere la posizione del suo predecessore dando un segnale di discontinuità rispetto al passato, mostrando maggiore attenzione verso Puglia e il Meridione”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − tre =