Una notte brava costata cara al 46enne leccese fermato dalla polizia mentre, in stato di ebrezza, si era recato presso l’abitazione della compagna in Via Cruel suonando insistentemente al citofono e battendo violenti colpi alla finestra.

Mostratosi restìo alla richiesta dei documenti ed alquanto agitato, il 46enne è stato portato dalla Polizia al comando per gli accertamenti del caso, ma dopo essersi ferito in una caduta ha opposto resistenza nuovamente alle forze dell’ordine inveendo contro di loro ed aggredendoli. Uno dei due uomini ha riportato lesioni guaribili in sette giorni. Il leccese è stato poi portato all’ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio.

Pesante l’epilogo della vicenda per il leccese ubriaco. L’uomo è stato infatto denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e sanzionato per ubriachezza.