“La posa della prima pietra della nuova sede degli Uffici del Consiglio Regionale è per me un momento di grande soddisfazione, non retorica e di facciata, ma reale e testimoniata dalla battaglia che conduco da anni sostenendo che questo è il primo vero passo verso la modernizzazione, la legalità

e la trasparenza della Regione”. E’ il commento del capogruppo del Pdl, Rocco Palese, a margine della cerimonia di questa mattina.
“Quella di oggi è la ‘seconda’ prima pietra dopo quella per la costruzione della nuova sede della Giunta già praticamente ultimata e corona un iter avviato fin dal 2002 dalla Giunta Regionale presieduta da Raffaele Fitto, di cui ero componente, che dette avvio alla progettazione e individuò anche i finanziamenti necessari. Sono quindi felice che in assoluta continuità la Giunta Vendola abbia inteso portare avanti quel progetto. Ho sempre creduto che la situazione attuale degli Uffici regionali sparsi in decine di edifici costosi ed inadeguati a garantire sicurezza e serenità di lavoro, fosse una vera e propria emergenza e, di conseguenza, la sede unica è una delle riforme strutturali più urgenti per l’Ente e per i cittadini. La sede unica è uno scatto importante verso la modernizzazione della Regione – continua Palese – perché saremo finalmente in grado di sapere chi entra e chi esce; dipendenti e consiglieri potranno decidere se ricevere qualcuno senza trovarselo direttamente dietro la porta. Questo, lungi dal renderci distanti dai cittadini, ci consentirà di essere realmente operativi e trasparenti, di risparmiare sugli affitti, di snellire la burocrazia, di offrire ai pugliesi la possibilità di interfacciarsi in un unico momento con tutte le strutture e tutti gli amministratori regionali”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.