Sabato scorso, è stato presentato ufficialmente, all’interno della suggestiva Sala del Trono di Palazzo dei Principi di Gallone a Tricase, il “1° Rally del Barocco Salentino” – 1° Trofeo Solar Ingegneria (in programma il 26 e 27 novembre prossimi), manifestazione automobilistica inserita nel calendario 2011 della Csai e organizzata dall’Asd “SalentoMotori” di Tricase, con la preziosa collaborazione della Scuderia Automobilistica “Salento Motor Sport” di Ruffano.

Il prologo della serata, è stato caratterizzato dalle immagini, decisamente accattivanti, confezionate in un video nel quale si racchiudeva il connubio tra l’evento sportivo e la valorizzazione del territorio salentino. Successivamente, dopo la presentazioni degli ospiti presenti in sala, il Comitato Organizzatore ha illustrato nei dettagli i contenuti del “1° Rally del Barocco Salentino”, analizzando, con dovizia di particolari, soprattutto le caratteristiche della Prova Speciale, denominata “Calino” che si snoda, per 10,88 km, lungo il versante adriatico; la partenza della Piesse, è collocata nei pressi della periferia di Tricase e, oltre ad interessare le stradine interpoderali del sud Salento (caratterizzate dalla presenza di muretti a secco e ulivi secolari), il tracciato coinvolge anche un tratto della litoranea con i suoi scorci mozzafiato. Nella giornata di sabato 26 novembre, alle 8.30 si materializzerà la prima riunione del Collegio Commissari Sportivi, presso la sede della Direzione Gara, ospitata all’interno dell’Oratorio Sant’Antonio a Tricase. Dalle 9.00 alle 12.00 nella Concessionaria Valmauto (Tricase) si effettueranno rispettivamente la distribuzione dei Road-book, le Verifiche Amministrative e la distribuzione delle targhe e dei numeri di gara. Trenta minuti dopo l’orario di convocazione delle Verifiche Sportive, si svolgeranno le Verifiche tecniche. Dalle 10.15 alle 12.30 le vetture ammesse alla gara faranno ingresso nel Parco Partenza situato in Corso Giulio Cesare a Tricase. A seguire, e fino alle 16.00, gli equipaggi potranno effettuare le ricognizioni del percorso con vetture di serie (con un massimo di tre passaggi). Alle 17.45 le vetture in gara usciranno dal Parco Partenza per dirigersi verso la Pedana Partenza collocata in Piazza Cappuccini a Tricase, per la cerimonia di presentazione degli equipaggi. Il giorno successivo, (domenica 27) dopo l’uscita dal Parco Partenza, si comincerà a far sul serio con il primo attraversamento della P.S. “Calino” (10.01), per poi affrontare i restanti tre passaggi previsti dalla formula Ronde (11.44 – 13.27 – 15.10) la quale propone la disputa di una sola Prova Speciale da ripetere quattro volte, con esclusione del peggior tempo. L’arrivo in Piazza Cappuccini, è previsto alle ore 16,20. Dopo la pubblicazione delle classifiche (ore 17,20) si darà il via alla cerimonia di premiazione degli equipaggi cha saranno riusciti a percorrere i 132,36 km di percorso, di cui 43,52 km di sole Prove Speciali. Tornando alla serata di presentazione del 1° Rally del Barocco Salentino, sabato scorso, il Comitato Organizzatore ha voluto innanzitutto raccogliere tutte le Scuderie Automobilistiche salentine per concretizzare una sorta di ecumenismo sportivo; inoltre, gli organizzatori, hanno ringraziato la Solar Ingegneria rappresentata dall’ingegnere Fabrizio Cuccovillo. Successivamente, il pubblico presente ha potuto apprezzare la proiezione di un secondo video, che ha immortalato soprattutto gli equipaggi protagonisti, tra gli anni ’80 e ’90, sui tracciati salentini. A questo punto sono state consegnate targhe celebrative a quattro piloti leccesi, ancora in attività, che vantano un’esperienza oramai storica: si tratta dei driver Franco Masciullo, Marco De Marco, Giorgio Ascalone e Mario Vincenti. Infine, sono stati omaggiati i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali interessate alla manifestazione (Alessano, Corsano, Tiggiano e Tricase), oltre alle altre istituzioni sportive civili e militari, senza ovviamente dimenticare tutte le aziende che hanno voluto sostenere fattivamente, questa prima edizione del Rally del Barocco Salentino.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.