Due altri arresti per droga sono avvenuti nel Salento. In manette sono finiti Negro Giovanni, 26enne, e Monteduro Antonio, 23enne, entrambi di San Cassiano e accusati di detenzione illecita di sostanza stupefacente al fine di spaccio.

Tutto è iniziato verso le 23.30 di ieri, quando i carabinieri arrivati nella villa a San Cassiano, hanno fermato e proceduto al controllo del 26enne. I militari hanno però subito notato che un’autovettura, alla vista dei militari, si allontanava velocemente.  Tuttavia il 26enne veniva controllato ugualmente e trovato in possesso di 50 grammi di marijuana, che occultava indosso all’interno del suo giubbotto. Il giovane 26 enne veniva portato in caserma ed arrestato. Terminato il primo arresto, gli stessi militari, ricordando quell’auto che si era allontanata al loro arrivo nella villa, si sono messi alla ricerca dell’auto e del conducente. Verso le 2.30 il Monteduro è stato rintracciato mentre rientrava a casa, dopo aver nascosto la macchina in una via poco lontano dall’abitazione. Il 23enne che già addosso aveva qualche grammo di marjuana, a seguito di perquisizione domiciliare a Botrugno, veniva trovato con 37 grammi di marijuana, 7 di hashish , 2 di semi di cannabis indica,  oltre a materiale per il confezionamento ed un bilancino digitale, tutto occultato  all’interno della sua camera da letto. Venivano anche sequestrati euro 170,00, provento del l’attività di spaccio della serata.  Entrambi i giovani si

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto + quattordici =