I Militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce, nell’ambito di due distinte operazioni di servizio a contrasto del gioco d’azzardo, hanno sottoposto a sequestro amministrativo quattro slot-machine, perché non conformi alle leggi di Pubblica Sicurezza.

Due responsabili, il titolare di un bar e il presidente di un circolo ricreativo, entrambi di Nardò, sono stati segnalati all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per aver installato o comunque consentito l’uso in luogo pubblico di apparecchi non conformi alla legge.

Oltre al sequestro amministrativo del videogioco, i militari hanno provveduto a deferire i titolari dell’esercizio all’Autorità Giudiziaria per gioco d’azzardo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

15 + 20 =