I Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce, in due negozi che si trovano a Parabita e Matino, hanno sequestrato 4.294 pezzi tra articoli di bigiotteria ed accessori di abbigliamento perché considerati non sicuri.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno effettuato due controlli a due esercenti, finalizzati all’accertamento della qualità dei prodotti posti in vendita per verificarne la conformità ai dettami del Codice del Consumo.

Tra la merce sequestrata figurano orecchini, anelli, collane, bracciali, cavigliere, ciabatte, cinture, fermacapelli, cavigliere, unghie finte e piercing tutti privi delle prescritte indicazioni ed avvertenze previste dalla normativa vigente.

Infatti, gli articoli sequestrati erano sprovvisti dei dati identificativi del produttore o dell’importatore ed erano privi dell’indicazione delle caratteristiche merceologiche e per questo potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore.

Due persone di nazionalità cinese sono state segnalate all’Autorità Amministrativa competente.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.