A venti mesi dal suo insediamento, il sindaco di Carmiano Giancarlo Mazzotta e l’amministrazione comunale da lui presieduta, tracciano un primo bilancio del lavoro svolto, puntando l’obiettivo sui finanziamenti ottenuti le grandi opere, dalle quali partirà il rilancio economico sociale e culturale della comunità

nord-salentina. “A parlare in tutta la loro evidenza – dice soddisfatto il primo cittadino di Carmiano- sono i numeri e la loro eloquente ed abbondante portata. Cifre importanti –continua- ottenute con un lavoro continuo, costante, qualificato e professionale dall’intera macchina politico-amministrativa dell’Ente, ed a cui va il mio più grande ringraziamento per il risultato ottenuto che ha portato totalmente, senza spese per i cittadini, oltre 12 milioni di euro in opere e servizi. Siamo solo all’inizio di un lungo cammino verso la crescita e lo sviluppo sostenibile del paese –conclude Mazzotta-. Sono certo che le sfide ambiziose che avremo davanti, saranno lo stimolo migliore per far sviluppare la nostra Carmiano”.
Questo l’elenco dei fondi ottenuti dall’amministrazione comunale per la realizzazione di opere di pubblica utilità. In primo piano il recupero del centro storico ed il potenziamento della rete idrica oltre a tutta una serie di finanziamenti per servizi ai cittadini, per la pubblica istruzione, per lo sport e per le politiche sociali, giusto per fare qualche esempio. Trecentonovantaduemila euro, ottenuti grazie ai Fondi Fesr della Regione Puglia, per la posa in opera dei basolati, il recupero e la valorizzazione del centro storico di Carmiano e Magliano. 575.000,00  con Fondi Fesr per la ristrutturazione e adeguamento del centro sociale polivalente per anziani. 599.025,00 per il progetto Sprar 2011/2013 “Carmiano solidale” categoria “vulnerabili” con fondi del  ministero dell’interno. In ambito sportivo importante il finanziamento di  509.000 euro per il Palazzetto nella frazione di Magliano grazie ai fondi del Ministero dell’Interno. Per la pubblica istruzione 349.973,80 euro per il polo uno e 349.718,96 euro per il polo due  per migliorare la qualità delle infrastrutture e la sicurezza degli edifici scolastici. Discorso a parte per la sua importanza, merita lo sforzo attuato dal sindaco Mazzotta in merito ai finanziamenti ottenuti per il potenziamento della rete idrica. Ottenuti dall’amministrazione 1.237.000 euro e 525.000 euro per i lavori di costruzione tronchi, ed altri 800.000 euro per lavori di risanamento della rete e ricerca perdite. Tutte le somme provengono da finanziamenti dell’Ato Puglia. Fiore all’occhiello del Governo Mazzotta sono poi le opere ambientali. Su tutte le reti fognarie bianca e nera, finanziata per 2.947.500 e 1.016.000 euro. Finanziato anche l’impianto di depurazione con fondi del commissario delegato per l’emergenza ambientale. In tema opere sociali spiccano: la nuova cittadella sociale, struttura polifunzionale immersa nel verde con 14 ambienti destinati a biblioteca, sala conferenze e laboratori musicali e creativi che nascerà a Magliano grazie al Pon sicurezza del ministero dell’interno con 917.780 euro. Per la viabilità ottenuti 75.000 euro per la realizzazione di una rotatoria sulla provinciale Carmiano Villa convento e la messa in sicurezza della strada Provinciale Novoli Carmiano.