E’ finito nel sangue il tentativo di rapina di questo pomeriggio a Ruffano, presso l’abitazione di Mario Stefanò un medico in pensione, 80enne. Il professionista non si trovava in casa, quando due malviventi con il volto coperto da passamontagna, hanno cercato di introdursi nella villetta imbracciando un fucile a canne mozze.

Fortunatamente il figlio 42enne del professionista si trovava in casa in quel momento e accortosi dei banditi ha cercato di sorprenderli nel cortile prima che potessero introdursi in casa. Ne sarebbe scaturita una colluttazione finita quando dal fucile è partito un colpo che dopo aver rimbalzato sul pavimento, ha ferito il figlio del medico al volto.
I malviventi si sono poi dati alla fuga a piedi e avrebbero fatto sparire le loro tracce. I carabinieri stanno ora cercando di rintracciarli, perlustrando tutta la zona. Nelle vicinanze della villetta del medico sono stati rinvenuti i due passamontagna e anche l’arma è stata recuperata dalle forze dell’ordine ed è adesso sottoposta ad accertamenti.
Il figlio di Stefanò è stato intanto ricoverato presso l’ospedale di Casarano con qualche giorno di prognosi, in quanto le sue condizioni fortunatamente non sono gravi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 − 8 =