Foto Antonio CastelluzzoUn docente universitario, Giordano Franceschini, della facoltà di Ingegneria di Perugia, è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta sul presunto giro di riciclaggio e tangenti portato avanti sull’asse Lecce-Lugano e che ruota intorno alla figura del professor Massimo Buonerba.

La misura nei confronti dell’ingegnere originario di Padova, docente presso l’Università di Perugia, è stata emessa dal gip Antonia Martalò. L’accusa ipotizzata  è di truffa aggravata.
Secondo quanto sarebbe emerso dalle indagini, quella di Franceschini potrebbe essere una delle figure chiave nell’ambito della presunta truffa legata all’affaire del filobus. L’interrogatorio di garanzia sarà eseguito domani nel carcere di Borgo San Nicola, a Lecce, dove il professionista è stato trasferito dalle fiamme gialle nella tarda serata di ieri.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove − 5 =