Foto Andrea Stella”In questa fase di crisi le politiche di coesione possono dare un contributo notevole”: il ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ha aperto con queste parole la conferenza stampa nella quale e’ stato presentato il Piano d’Azione

che contiene risorse e impegni per le Regioni del Mezzogiorno d’Italia, presenti il commissario europeo Hahn e i governatori delle Regioni meridionali.
”Con il lavoro congiunto di Regioni, Stato ed Europa – ha proseguito il ministro – al 31 dicembre non un euro di queste risorse sara’ perso dall’Italia ma questo dato importante non ci basta: e’ fondamentale anche la qualita’ della spesa. Dal 2006 ad oggi lo scenario e’ cambiato e per questo e’ stato necessario rivedere su quali obiettivi concentrare gli interventi, che saranno su quattro settori: istruzione, occupazione, banda larga, reti e trasporti”. ”Condivido il percorso che e’ stato portato avanti – ha osservato Fitto – e che ma messo in campo un lavoro congiunto e un confronto serrato. E’ importante anche ‘plasticamente’ essere oggi tutti insieme qui. Questo lavoro oggi non si conclude, bensi’ inizia”.
Fitto ha infine concluso riconoscendo ”grande attenzione all’Italia” da parte del commissario europeo Hahn, parole che il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta ha detto di ”sottoscrivere”.

CONDIVIDI