“E’ incredibile come il centrosinistra che governa alla Regione e che, quindi, è responsabile anche del management della Asl di Lecce, non abbia detto una parola sul caos e sui disagi dei pazienti costretti dai disservizi della Asl a ore e ore di coda per rinnovare l’esenzione ticket, ed ora attacca

il Sindaco di San Donato, cui la Asl ha chiesto aiuto ammettendo di essere incapace di gestire per conto proprio la vicenda”. Lo sostiene in una nota il consigliere regionale salentino del Pdl, Roberto Marti, che aggiunge: “Gli esponenti del centrosinistra del Comune di San Donato ma anche i consiglieri regionali salentini, pretendano piuttosto dall’assessore Fiore che la Asl di Lecce mantenga gli impegni assunto col Comune di San Donato, ossia dotare i Comuni, specie quelli piccolo come San Donato, del personale necessario per attivare l’Ufficio ticket a San Donato. Non si può pretendere dal Sindaco e dall’Amministrazione Comunale che l’esiguo numero di dipendenti comunali sopperisca anche alle carenze della Asl. Il nostro pieno sostegno va quindi al Sindaco Ezio Conte mentre all’assessore Fiore, alla Asl di Lecce e alla sinistra va il nostro invito a fare tutto quanto necessario per attivare quanto prima gli uffici ticket decentrati”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + 11 =